Gita a Bologna il 27 maggio – Visita guidata

Piazza Maggiore

L’itinerario si svolge a piedi nell’area pedonale del centro storico.
Il percorso inizia da piazza Maggiore, cuore monumentale e civile di Bologna, con i suoi edifici, tra cui:

Palazzo del Podestà

– il palazzo del Podestà, architettura dell’età della Signoria dei Bentivoglio (esterno)

Palazzo dei Notai

 

 

– il palazzo dei Notai, testimonianza medievale di un’importante corporazione (esterno)
– il palazzo dei Banchi, opera di Jacopo Barozzi, il Vignola, sede di banchieri e cambiavalute (esterno)

Palazzo Comunale

– il palazzo Comunale (all’interno: scalone del Bramante, Sala e Cappella Farnese)

 

 

 

Basilica di San Petronio

– la maestosa basilica di San Petronio**, con il prezioso portale di Jacopo della Quercia.

 

 

Il portale
Cappella Bolognini – particolare

All’interno

la cappella Bolognini con il Giudizio Universale di Giovanni da Modena e la seicentesca Meridiana di Giandomenico Cassini.

 

 

Particolare della fontana del Nettuno

Nella vicina piazza del Nettuno:
– la Fontana del Nettuno, capolavoro del fiammingo Giambologna
– palazzo Re Enzo (esterno), in cui fu tenuto prigioniero il figlio dell’imperatore Federico II di Svevia.

Archiginnasio

 

Percorrendo l’elegante portico del Pavaglione, si raggiungono:
– Il cinquecentesco Palazzo dell’Archiginnasio: già sede dell’Università di Bologna, la più antica d’Europa. Decorato da migliaia di stemmi di studenti, il palazzo ospita all’interno il Teatro Anatomico

Il mercato

– i vicoli del Mercato Medievale, con le bancarelle di frutta e verdura, le salumerie, i pastifici,colmi di specialità alimentari.Usciti dal mercato visiteremo:

 

I portici di “Bologna la rossa”

– il palazzo Mercanzia e un suggestivo gruppo di case medievali con portici lignei (esterni)

Le due torri

 

 

 

 

 

 

le Due Torri (esterni), divenute simbolo della città sin dal Medioevo

La “Gerusalemme bolognese”

– piazza S. Stefano, caratterizzata da antiche dimore private e dall’omonima chiesa, chiamata anche La Gerusalemme bolognese o Le “Sette Chiese”, complesso monastico romanico di grande suggestione.
** L’uso dei radiomicrofoni è obbligatorio per le spiegazioni all’interno di San Petronio. I radiomicrofoni possono essere utilizzati e trattenuti per tutto il resto della visita guidata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *